Home » L'I Ching per il manager » 4. Mong - La stoltezza giovanile - Formazione

4. Mong - La stoltezza giovanile - Formazione

4. Mong - La stoltezza giovanile - Formazione - Ching & Coaching

Gioventù, inesperienza, fortuna del principiante sono gli aspetti principali dell’esagramma, insieme all’altra faccia della medaglia: formazione e insegnamento.

Se la domanda riguarda il manager è importante stabilire se le indicazioni gli vengono date come docente o come discente, come maestro o come colui che apprende.

Decisamente più “affascinante” è il responso se la domanda è relativa ad un’azienda, ad un prodotto o ad un particolare business.

In questo caso è estremamente probabile che le indicazioni siano relative a qualcosa giovane, iniziale, anche se non necessariamente in fase di lancio. Un business, o un prodotto, non ancora maturo, un’azienda che deve ancora fare strada, potrebbero ricevere questo esagramma.

Le indicazioni strategiche diventano pertanto fondamentali: fare un’attenta analisi SWOT e riempire tutti gli spazi disponibili, segmentare il mercato, esaminarne le nicchie. Ad ogni nuovo segmento o nicchia di mercato bisognerà adattarsi con le tattiche adeguate, ma anche (o forse soprattutto) acquisendo le conoscenze necessarie per affrontarlo e sviluppando il prodotto o il business modulandone le caratteristiche.

In ogni caso, e anche questa è un’indicazione importante, c’è spazio di crescita purché si adotti una strategia di totale trasparenza, accettando consigli da tutti gli stakeholder, senza mai assumere atteggiamenti arroganti e senza mai far promesse che non vengano mantenute.

La parola d’ordine sarà determinazione, gli investimenti dovranno sostenere il prodotto o il business con un attento controllo del ROI, ma senza eccedere nel rigore.

Avete un business da far crescere, da educare, con ottime prospettive. 

Pubblicità