Home » Articoli Ching & Coaching » Benessere » Anche se voi vi credete assolti …

Anche se voi vi credete assolti …

Anche se voi vi credete assolti … - Ching & Coaching

Anche se voi vi credete assolti - siete lo stesso coinvolti.

Due versi che vengo da La canzone del maggio di Fabrizio De André e che, in questi giorni, mi risuonano più che mai, come monito e promemoria verso una serie di avvenimenti.

Penso alla bimba diabetica morta in mare perché gli scafisti le hanno buttato lo zainetto con l’insulina. Mi vengono i brividi, il primo pensiero è di orrore, il secondo è come sia possibile essere così lontani da ogni briciolo di umanità.

Eppure fino a duecento anni fa eravamo noi europei quelli che facevano la tratta degli schiavi, e duecento anni non sono poi tanti.

Anche se voi vi credete assolti - siete lo stesso coinvolti.

Sono, siamo, decisamente sconvolti dalle decapitazione dell’Isis, e mi chiedo come si possa manipolare un testo religioso, ricco di compassione, al punto da trovarvi motivi per uccidere i propri simili.

Eppure l’inquisizione cattolica circa 500 anni fa, ha fatto la stessa cosa, con torture e stragi, e lo Stato Pontificio ha definitivamente cancellato le ultime vestigia legali dell’inquisizione solo un centinaio di anni fa.

Anche se voi vi credete assolti - siete lo stesso coinvolti.

Siamo scandalizzati da comportamenti iniqui nei confronti delle donne. Citiamo l’infibulazione e attribuiamo la pratica ai musulmani.

Ma oltre a non essere citata nel Corano, segnalo che tra i Paesi dove è ancora in vigore ci sono Paesi cristiani come Corno d'Africa, Eritrea ed Etiopia.

E non citiamo la caccia alle streghe in vigore in Europa pochi secoli fa.

Difendiamo il diritto femminile allo studio, sostenendo che sono sempre quegli arretrati dei musulmani …

Ma meno di un secolo fa neanche da noi il diritto allo studio era totalmente paritario tra uomo e donna.

E comunque in Italia c’è ancora una bella differenza tra salari e carriere di uomini e donne.

Anche se voi vi credete assolti - siete lo stesso coinvolti.

Per la distruzione di libri e opere d’arte possiamo dirci fortunati: tutte quelle perpetrate nei cosiddetti Paesi civili sono opera di regimi totalitari. Sì, ma sono dannatamente recenti, e vanno ricordate come monito per comprendere con quanta facilità ci trasformiamo in bestie.

Anche se voi vi credete assolti - siete lo stesso coinvolti.

L’I Ching ricorda in diversi esagrammi che il male prima o poi si distrugge da solo perché nell’eterno percorso ciclico dell’universo il buio e l’arroganza trovano in se stessi mezzi di distruzione. Ma ricorda anche che la pace, il bene, la saggezza, devono essere costantemente alimentati per prolungare il più possibile il ciclo della luce.

Se non agiamo attivamente per il bene, rendiamo solo più semplice il percorso del male.

Anche se voi vi credete assolti - siete lo stesso coinvolti.

Pubblicità