Home » Notizie » News Agosto 2021 Rinascite

News Agosto 2021 Rinascite

News Agosto 2021 Rinascite - Ching & Coaching

Dicono che l’universo mandi segnali quando vuole cambiamenti importanti nella nostra vita.

In qualche modo Dio, l’universo, il destino, mandano segnali per comunicarci quando sono necessari cambiamenti. Io, evidentemente, sono particolarmente stupida perché più che segnali, l’universi mi invia veri e propri cataclismi.

È quello che è capitato recentemente: mio marito ha avuto alcuni problemi seri, ho dovuto lasciare la casa in campagna che avevo in affitto da oltre 20 anni, e che amavo da impazzire, e mi sono ritrovata con un ricovero di urgenza per una grave peritonite.

Tutto tra giugno e luglio.

Non riesco proprio a definirli segnali: mi sembrano più cataclismi o minacce. Comunque il messaggio è arrivato e, passato il peggio, mi sono dedicata alla rinascita.

Il primo cambiamento è esteriore: 10 kili in meno e capelli davvero corti.

Ho anche riflettuto e constatato che i cambiamenti importanti, ma anche dolorosi, avvenuti nella mia vita dai 18 anni in poi sono stati accompagnati da drastiche perdite di peso e grandi tagli dei capelli. Non è avvenuto quando sono passata dal lavoro dipendente alla libera professione: quello è stata una nuova vita iniziata con gioia, ma è stato così per il mio personale uragano del diciottesimo anno, quando ho affrontato il cancro, e anche ora.

Certo, c’è molto di fisiologico: la malattia comporta perdita di peso, quindici giorni di ospedale rendono non più gestibili i capelli lunghi e si è praticamente obbligati a tagliarli, ma mi piace pensare che la vita sia fatta di qualcosa di più del semplice pragmatismo dei fatti.

Nel mio cambiamento fisico c’è un duplice messaggio. Io comunico all’universo di aver capito i segnali e di voler procedere con i cambiamenti e, nel contempo, cerco un po’ di mimetizzarmi, nel caso in cui l’universo volesse darmi altri messaggi: magari più magra e con i capelli corti non mi riconosce.

I cambiamenti interiori sono più marcati e più profondi.

Il mese di agosto è stato dedicato alla convalescenza, fisica e psicologica. Ora, fisicamente, sto bene, checché ne dicano i consueti, e infiniti, controlli periodi che mi accingo a fare in settembre.

La psiche è ancora fragilina, e mi regalo tempo, ma è sostanzialmente guarita, e le cicatrici sono solo fisiche. La nuova pelle ci mette un po’ per consolidarsi: nei primi tempi è sottile, ancora incerta, ma non ho dubbi di riuscire a renderla più solida.