Home » Articoli Ching & Coaching » Benessere » Perseguire dubbi o certezze?

Perseguire dubbi o certezze?

Perseguire dubbi o certezze? - Ching & Coaching

Elogio del dubbio

Mi inchino ai Grandi che hanno fatto l’elogio del dubbio, da Gramsci a Montale, e vorrei aggiungere il mio elogio personale.

Il dubbio è scomodo.

E soprattutto di questi tempi, dove tutti sbraitano per affermare e sostenere le proprie certezze, l’elogio del dubbio è anacronistico e paradossale.

Io ho almeno quattro validi motivi per sostenere l’elogio del dubbio.

Il primo è che diffido delle persone troppo sicure di sé, piene di verità che troppo spesso tentano di imporre agli altri

Il secondo è che io ho pochissime, e piccolissime certezze, e tanti dubbi. Quindi rinnegare il dubbio e il suo valore equivarrebbe a rinnegare me stessa.

Il terzo è che quei rari momenti in cui, navigando in un mare di dubbi, si arriva a qualche piccola certezza, a qualche attimo di consapevolezza, sono talmente belli, vitali e in un certo senso salvifici, che merita sperimentarne la sensazione

Il quarto motivo è il più razionale, e per spiegarlo vi racconto un episodio.

Recentemente, ad un corso di PNL sistemica, facevo con un’amica un esercizio per cambiare un comportamento indesiderato. Esistono diversi esercizi con questo obiettivo, e in linea di massima si svolgono sempre secondo un traccia ben definita:

  • identificare il comportamento indesiderato
  • aprire un ventaglio di possibilità di nuovi comportamenti tra cui scegliere, da vagliare attentamente
  • selezionare il comportamento più idoneo per sostituire quello indesiderato

La mia amica, chiamiamola Maria, aveva le idee molto chiare: il comportamento A deve essere eliminato. Al suo posto voglio il comportamento B. Nonostante le mie insistenze, era convinta, decisa.

Peccato che nel proseguire dell’esercizio fosse sempre più cupa e insoddisfatta.

Così è ripartita da capo. E, al secondo tentativo, ha accettato la fase del dubbio, e ha percorso con attenzione tutta la fase di ricerca del nuovo comportamento. Accettando ed esplorando il dubbio, si è accorta che il comportamento B, inizialmente identificato con assoluta certezza come la migliore alternativa possibile al comportamento A, le creava in realtà un’infinità di problemi.

Eliminare il dubbio, in quel caso, significava passare da un errore all’altro.

Accettare ed esplorare il dubbio, invece, è voluto dire trovare una soluzione al problema.

Pubblicità